“Abbiamo Corrotto la Corruzione”

Il 20 luglio 1998, dinanzi a Silvio Berlusconi che tiene inchiodata e sequestrata la politica italiana ai suoi processi, Indro Montanelli propone provocatoriamente sul Corriere della sera un referendum popolare per abolire i reati del Cavaliere e anche le patrie galere, per metterlo definitivamente al sicuro. Dal centrodestra si scatena la solita canea contro il grande giornalista. Il quale, Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Ma si può legiferare senza limiti ?

L’Italia è uno dei pochi paesi del mondo occidentale in cui il Parlamento può legiferare senza incontrare alcun limite: contro la Costituzione, contro i diritti fondamentali del cittadino, contro il parere dell’Antitrust e contro il buon senso, senza che vi sia alcun meccanismo in grado di paralizzarne l’azione.  Infatti, alla faccia del divieto dell’Antitrust il ministro della salute ha annunciato trionfalmente l’imminente istituzione di nuovi albi e nuovi ordini Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Voglio vedere questo cretino dove vuole arrivare…

Chi si sforza di capire la politica italiana ha la sensazione di guardare una partita di terza serie in cui scalcagnati calciatori si passano la palla tra loro restando sempre a centro campo. Così facendo possono scippare un pareggio ma non colmare il divario con le squadre che le precedono.

Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Allacciate le cinture …. Si torna al Medioevo

Riuscirà il Ministro Calenda a guardarsi allo specchio senza vergognarsi pensando di dover sostenere che la pianta organica, di notai e farmacisti, risponde all’interesse dei cittadini. I quali sono ben felici di fare chilometri per comprare un’aspirina ? Riuscirà ad ingoiare il disegno di legge sul riconoscimento degli home restaurants e quello per l’istituzione dell’albo dei pizzaioli sponsorizzato sia dal Pd che dal Pdl con un identico articolato ? Potrebbe Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Come fare di ogni attività una corporazione

Purtroppo sembra che anche i 5 Stelle si siano lasciati ammaliare dal fascino discreto del consociativismo. Grillina è, infatti, la promotrice di un Ddl che, col pretesto di tutelare i consumatori e il patrimonio enogastronomico, imbriglia un’attività cresciuta proprio per l’assenza di lacci burocratici. La convergenza degli altri partiti sul Ddl, approvato dalla Camera il 17 gennaio scorso, avrebbe dovuto insospettire il Movimento ed indurlo a modificarne il testo imposto dalla lobby dei ristoratori tradizionali. Che,

Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

A parole tutti difendono l’individuo. Ma nei fatti ….

L’innesto del collettivismo marxista nell’impianto corporativo fascista ha dato vita ad una società organicistica che condanna tutti a un’appartenenza emarginando i giovani ed escludendo tutti quelli che non sono protetti da un padrino o da un gruppo d’interesse. Il quale imprigiona l’individuo dentro «gabbie» associative all’interno delle quali la volontà del singolo si annacqua e si neutralizza. Nessuno, pena l’esclusione, è così sciocco da affermare cose diverse dal suo referente.  Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Le Corporazioni e l’impiego delle risorse

4.545 notai si spartiscono il mercato delle compravendite immobiliari, 16.246 farmacie impediscono l’apertura di nuovi esercizi, ostacolano la vendita dei prodotti fuori dai loro locali e rivendicano il diritto di gestire la salute degli abitanti di una fetta di territorio mentre il Paese col più largo numero di avvocati in Europa non solo non è presente all’estero ma importa, addirittura, consulenza legale. Questa è l’Italia delle corporazioni in cui il cittadino viene stritolato da una macchina costruita per proteggerlo. Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

E continuano a chiamarla Unione Europea….

Nonostante la Commissione Europea abbia affermato che “gli stati membri dovrebbero garantire equità, proporzionalità e nessuna discriminazione nella regolamentazione dei nuovi servizi basati sulla tecnologia” le conclusioni dell’11 maggio scorso dell’avvocato generale della Corte di Giustizia europea definiscono Uber “l’organizzazione e la gestione di un sistema di trasporto urbano su domanda e, come tale, assoggettabile a licenza, come un taxi tradizionale Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

È la politica, bellezza !

Non esistono al mondo reti televisive che riservino tanto spazio al battibecco dei politici. I quali intervengono su tutto dalla cucina vegana alla vita sessuale dei criceti proponendo soluzioni a problemi che non conoscono. Così con molte galline e qualche galletto si allestisce, a basso costo, un pollaio che confonde il cittadino facendogli perdere di vista il quadro d’insieme. In questa perenne caccia al consenso tra personaggi in cerca d’autore e di visibilità Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati

Va il consenso sull’ali dorate

L’Alitalia, è un nuovo capitolo della commedia all’italiana con un copione ed una conclusione che gli spettatori ben conoscono. Politici e sindacalisti con il pretesto della salvaguardia dei posti di lavoro, al quale, talvolta, si aggiungono l’italianità e l’orgoglio nazionale, tengono in vita imprese in coma irreversibile per spremere il limone fino in fondo. Così, l’inevitabile  Continua a leggere

Pubblicato in IlCappio | Commenti disabilitati